Comune di Bedano

IL PIANO ENERGETICO COMUNALE (PECO) È LA STRATEGIA PER UN APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO EFFICIENTE, SICURO E SOSTENIBILE.

L'obiettivo è raggiungere una maggiore sostenibilità energetica in linea con la politica federale e cantonale.

1 1. Quadro di riferimento

SVIZZERA

Politica Energetica

  • Riduzione del consumo di energia
  • Aumento delle fonti rinnovabili
  • Incentivo alla ricerca e alle collaborazioni nell'ambito energetico
  • Abbandono del nucleare da parte dei grandi produttori

TICINO

Piano Energetico Cantonale

  • Efficienza e risparmio
  • Aumento delle fonti rinnovabili
  • Infrastruttura sicura e sostenibile
  • Visione 'Società 2000 Watt'

Bedano

Ruolo dei comuni

  • Pianificazione territoriale
  • Definizione di una politica energetica coordinata
  • Sensibilizzazione e incentivi
  • Collaborazione con le aziende distributrici di energia

Energia Primaria

Forma di energia grezza, non ancora trasformata, raffinata o trasportata. Esempi tipici sono il greggio, il gas, l'uranio o il carbone ancora da estrarre; il legno in sito (alberi), l'energia cinetica del vento, l'irraggiamento solare o l'energia potenziale dell'acqua.

Energia Finale

Energia a disposizione del consumatore che comprende l'energia fornita e la produzione utilizzata in sito. In pratica è l'energia computata nella bolletta energetica (pagata) dell'utente.

Energia Utile

Energia termica, luminosa,... a disposizione del consumatore (p.es. il calore immesso per il riscaldamento risp. estratto per il raffreddamento degli ambienti o calore nell'acqua al punto di emissione).

2 2. Bilancio Energetico

Cosa si consuma e per quale scopo?

vettore_energetico

VETTORE ENERGETICO

  • Olio
  • Gas
  • Legna
  • Benzina e diesel
  • Acqua
  • Calore Ambiente
  • Sole
energia_trasformata

ENERGIA TRASFORMATA

  • Calore
  • Elettricità
  • Mobilità
abitazioni

USO FINALE

  • Riscaldamento e altri usi nelle abitazioni
  • Artigianato e industria
  • Commercio e servizi
  • Illuminazione pubblica
  • Trasporti

Bilancio Energetico Complessivo (2014)

Consumo di energia finale pro capite:

35 MWh/anno = 5'400 CHF/anno

Struttura dei consumi di energia primaria

MEDIA SVIZZERA 2012

W/capite anno

Non rinnovabile:
5'300
Rinnovabile:
600
Totale Pro capite:
5'900

MEDIA CANTONALE 2008

W/capite anno

Non rinnovabile:
5'500
Rinnovabile:
100
Totale Pro capite:
5'600

BEDANO 2014

W/capite anno

Non rinnovabile:
5'700
Rinnovabile:
1'200
Totale Pro capite:
6'900

Società 2000 WATT

È un progetto a medio-lungo termine per una società che mira a uno stile di vita altamente sostenibile. Il traguardo per il 2100? Che ogni cittadino non utilizzi più di 2000 Watt di potenza primaria per tutte le attività quotidiane (pari a un asciugacapelli acceso 24/24 h, 7/7 gg).

3 3. Potenziali di miglioramento

Risparmio complessivo di energia finale

POTENZIALE DI EFFICIENZA ENERGETICA

Indice di consumo energetico finale e potenziale di riduzione dei consumi energetici nell'edificato residenziale per epoca di costruzione o di rinnovo (riscaldamento e acqua calda)

Energia elettrica

abitazioni

ABITAZIONI

RISPARMIO DEL
33% = 1'500 MWh
commercio_servizi

COMMERCIO E SERVIZI

industria_artigianato

INDUSTRIA E ARTIGIANATO

RISPARMIO DEL
20% = 2700 MWh
illuminazione_pubblica

ILLUMINAZIONE PUBBLICA

RISPARMIO DEL
40% = 50 MWh

POTENZIALE DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI

1. Energia Solare

Ogni ora la superficie terrestre riceve una quantità di energia solare sufficiente a soddisfare il fabbisogno energetico mondiale per un anno. Potenziale energetico dovuto allo sfruttamento di questa fonte a Bedano (energia finale):

  • Fotovoltaico: 4'600 MWh/anno.
  • Termico 500 MWh/anno.
2. Legna

Le biomasse vegetali prodotte dal legno sono una fonte energetica rinnovabile che, se utilizzata in impianti adeguati, non danneggia l'ambiente.

  • Potenziale: 150 MWh/anno.

La biomassa vegetale è la materia che costituisce le piante. L'energia in essa contenuta è energia solare immagazzinata durante la crescita, per mezzo della foto- sintesi clorofilliana.

Utilizzo sul territorio: potenziale limitato non d'importanza strategica

3. Calore Ambientale

Il sottosuolo, le acque sotterranee e superficiali e l'aria sono fonti di energia che può essere estratta mediante pompe di calore.

  • Potenziale: "illimitato".
  • Utilizzo sul territorio: copertura del fabbisogno energetico per riscaldamento e acqua calda sanitaria degli edifici attualmente alimentati ad olio ed elettricità diretta con pompe di calore, pari a 3'200 MWh/anno (escluse le industrie e dopo interventi di risanamento energetico).
  • Fabbisogno dopo risanamento: 3'200 MWh/anno
4. Idroelettrico

Il potenziale di produzione da corsi d'acqua e da infrastrutture è limitato oppure di difficile realizzazione, quindi non d'importanza strategica.

5. Eolico

Nessun sito individuato potenzialmente adatto per la produzione di energia elettrica tramite impianti eolici (velocità del vento insufficiente).

6. Calore industriale

Data la presenza di numerose aziende con impianti di combustione di potenza ≥ 500 kW, il calore residuo disponibile potrebbe eventualmente essere valorizzato attraverso un riutilizzo interno all'azienda stessa oppure attraverso uno scambio di calore tra industrie vicine.

Scenari di ottimizzazione

Efficienza energetica ed energie rinnovabili, energia finale

Passo 1

Efficienza

Calore: risanamento vecchie abitazioni

Elettricità: implementazione di apparecchi e tecnologie più efficienti

Mobilità: sviluppo tecnologico e nuove politiche ambientali

8'200 MWh/anno

Potenziale di
efficienza energetica

Nuovo consumo
totale
43'300 MWh/anno
di cui 11'800 da
rinnovabili

Passo 2

Efficienza + Rinnovabili

Calore: risanamento abitazioni e sostituzione con fonti rinnovabili (ad es, teleriscaldamento a legna e pompe di calore)

Elettricità: implementazione tecnologica e sfruttamento del fotovoltaico

Mobilità: sviluppo tecnologico e nuove politiche ambientali

8'600 MWh/anno

Potenziale da
fonti rinnovabili

Nuovo consumo
totale
43'100 MWh/anno
di cui 20'400 da
rinnovabili

4 4. Il Futuro

Confronto tra bilancio
e obiettivi della Società 2000W

Media Svizzera

tCO2/
capite anno

2012:
7.7
2035:
4.2
2050:
2.0
2100:
1.0

W/
capite anno

2012:
5'900
2035:
4'400
2050:
3'500
2100:
2'000

Media Cantonale

tCO2/
capite anno

2008:
7.8
2035:
3.9
2050:
2.0
2100:
0.9

W/
capite anno

2008:
5'600
2035:
3'900
2050:
3'100
2100:
1'800

Bedano

tCO2/
capite anno

2014:
8.6
2035:
4.3
2050:
2.1
2100:
1.0

W/
capite anno

2014:
6'900
2035:
4'800
2050:
3'800
2100:
2'200

SCENARI DI OTTIMIZZAZIONE DEI BILANCI ENERGETICI

STRATEGIA DI INTERVENTO COMUNALE

Linee guida per l'ottimizzazione energetica
edificato

Edificato

  • Risanamento energetico delle abitazioni anteriori al 2011
  • Sostituzione degli impianti di riscaldamento a olio e elettrici diretti con pompe di calore (escluse le industrie)
  • Mantenimento degli impianti di riscaldamento a gas
elettricita

Elettricità

  • Riduzione media del fabbisogno di energia finale del 25%
  • Sostituzione della fornitura elettrica da fonti non rinnovabili con fonti rinnovabili
  • Implementazione progressiva di impianti fotovoltaici locali
mobilita

Mobilità

  • Riduzione del fabbisogno di energia finale del 30%
  • Utilizzo di impianti fotovoltaici per la ricarica dei veicoli elettrici

5 5. Piano d'azione

Quali provvedimenti adottare per raggiungere gli obiettivi del PECo?

L'obiettivo della Società 2000 Watt è ridurre il consumo energetico di ogni cittadino ben oltre il 50%. Per raggiungere traguardi così importanti, i passi intermedi sono fondamentali:

1. Fase strategica: coordinamento del PECo e sensibilizzazione della popolazione sul tema della sostenibilità energetica e del risparmio.

2. Fase esecutiva: provvedimenti diretti al raggiungimento degli obiettivi strategici.

Primi passi

Provvedimenti in ambito energetico già intrapresi dal comune
edificato

Edificato

  • Risanamento Ex Casa Comunale
  • Ristrutturazione Scuola dell'infanzia e Sala multiuso
elettricita

Elettricità

  • Impianto fotovoltaico sul tetto della Casa Comunale
  • Sostituzione graduale dell'illuminazione pubblica con nuovi impianti a LED
mobilita

Mobilità

  • Alcuni progetti di mobilità aziendale già in corso
  • Moderazione del traffico nel nucleo